La Sonata per pianoforte e violino in la maggiore n. 9, op. 47, di Ludwig van Beethoven, comunemente nota come Sonata a Kreutzer, fu composta tra il 1802 e il 1803 e pubblicata nel 1805 con dedica al musicista e compositore francese Rodolphe Kreutzer.

Con i suoi 40 minuti circa di durata, è la sonata più lunga e difficile fra le composizioni per violino di Beethoven.

Beethoven compose in fretta la Sonata n. 9 subito dopo l’oratorio Cristo sul Monte degli ulivi op. 85. Il titolo completo (in italiano) sul frontespizio della prima edizione a stampa pubblicata da Simrock è Sonata per il Pianoforte ed un Violino obligato, scritta in uno stile molto concertante, quasi come d’un concerto; rivela l’intento dell’autore di introdurre elementi di conflitto dinamico in uno dei generi più intrinsecamente da salotto, e ciò avviene mediante la scelta di dare peso uguale a entrambi gli strumenti.

La novità introdotta da Beethoven con quest’opera che la rivista Allgemeine Zeitung definì “stravagante e arbitraria” è tale da far saltare i fragili argini della Sonata per piano e violino.

Note tratte e riassunte da Wikipedia
https://it.wikipedia.org/wiki/Sonata_per_pianoforte_e_violino_n._9

Ascolta gratis: Sonata per pianoforte e violino in la maggiore n° 9, op. 47 di Ludwig van Beethoven.