Dopo quasi 8 anni di attività legata alla promozione del software libero (10, se contiamo anche i 2 anni dello SlackUserPG), a partire dal 30 luglio 2015 FSUGItalia chiuderà i “battenti”, probabilmente in via definitiva.

Il team di FSUGItalia al DFD11

Il team di FSUGItalia al DFD11

Non è stata una scelta facile né gradevole ma, valutando la situazione attuale in modo onesto e obiettivo, è risultata l’unica soluzione coerente con quella che è stata la storia di questo gruppo.

Il mondo del software è radicalmente cambiato in questi anni, e con esso anche la percezione della vita digitale dei singoli. Il maggiore diffondersi delle tecnologie di cloud computing, degli smartphone e dei social network hanno progressivamente modificato l’immaginario collettivo, relegando il software (in particolare nella sfera del personal computung) a un ruolo di comprimario, concentrando l’attenzione sui browser e sulle piattaforme per applicazioni mobili.

Inoltre, analizzando la nostra comunità, è possibile notare come non vi sia stato il naturale e necessario ricambio generazionale che ci avrebbe permesso di lasciare in altre mani il lavoro e le finalità di questo gruppo.

Per questo preferiamo chiudere, e non scadere in quella forma vegetativa che fa ben poco onore a un gruppo che ha sempre messo gli eventi e il contatto con il pubblico al primo posto.

Con FSUGItalia abbiamo partecipato e organizzato numerosi eventi (DFD, SFD, Linux Day, …), alternando grandi risultati a piccole delusioni, ma impegnandoci sempre al massimo per promuovere i valori del software libero.

Vorrei ringraziare tutti coloro che in questi anni hanno collaborato alla creazione e alle attività del gruppo come i due Stefano, Marina, i due Domenico, Alessandro, Marco, Paolo e Pietro Luigi; grazie a voi, al vostro impegno e ai vostri sacrifici siamo riusciti a fare tanto, pur avendo a disposizione molto poco.

Molte delle persone che ho citato, così come me, attualmente portano avanti altre attività di promozione legate ad alcuni aspetti chiave del software libero, e sono convinto che indipendentemente da quanto accadrà a FSUGItalia, continueranno a profondere il loro impegno con il medesimo entusiasmo: di questo ne siamo orgogliosi.

Sempre in tema di ringraziamenti, vorrei aggiungere alla lista, tutti i gruppi che in questi anni hanno collaborato con noi o che ci hanno coinvolto nei loro eventi.

Non posso (né voglio) esimermi dalla responsabilità delle scelte fatte, che ci hanno portato a questo momento poco felice. Mi rammarico di non essere stato buon interprete del cambiamento, essendo legato per formazione e mia stessa natura a un modo più tradizionale e tecnico di intendere il software.

La cosa di cui forse mi rammarico di più è stata la mia incapacità di trovare qualcuno che volesse prendere il mio posto e che fosse in grado di traghettare FSUGItalia verso il cambiamento.

Sono tante le considerazioni che vorrei condividere sullo stato della comunità italiana e internazionale e sul futuro, ma non è questa la sede. Questo è il momento dei saluti.

Ringrazio a nome del gruppo tutti coloro che ci hanno seguito fino ad oggi.

Saluti,
Alexjan Carraturo

P.S. (Stefano): Questa patch di Wpa_supplicant per LEAP ci ha portati molto più lontano di quanto potessi immaginare.

FacebookTwitterGoogle+Share

Vai all’articolo originale.