Wikimedia News n. 26

Editoriale

Lo stand di Wikimedia Italia a Festambiente 2009: un appuntamento fisso da anni per lassociazione. P.S. Non è che Mauro sia dimagrito, è che sta trattenendo il respiro...

Lo stand di Wikimedia Italia a Festambiente 2009: un appuntamento fisso da anni per l'associazione. P.S. Non è che Mauro sia dimagrito, è che sta trattenendo il respiro...

Wikimedia Italia ha compiuto il 17 giugno 4 anni. Come forse sai WMI è un pezzo della mia vita: ho lavorato un anno insieme ad una trentina di persone per farla nascere, per 3 anni l’ho curata sotto il mio cappello di presidente, l’anno che ho passato in seno a WMF sono stata comunque consigliere dell’associazione. Non sono diventata economicamente più ricca, le mie ore di sonno sono calate, ho fatto i salti mortali per conciliare lavoro-famiglia-eventi a cui partecipare, le mail di avvocati e le telefonate della polizia postale sono diventate normale routine; in cambio ho conosciuto moltissime persone, ho avuto la fortuna di raccontare quello che facciamo a molti e nelle occasioni più disparate, umanamente sono una persona molto più ricca di 4 anni fa.

Non intendo fornire link o elenchi, ma anche WMI, grazie a molti dei suoi soci e all’impegno costante di tutti i direttivi che l’hanno guidata, ne ha fatta di strada. I 17 dell’inizio sono diventati 150 e lentamente continuano a crescere. Nessuno di noi è nato wikimediano, né socio. Abbiamo sperimentato, provato, sbagliato, siamo ripartiti, ci siamo dati obiettivi ambiziosi.

L’anno che ci aspetta sarà molto duro:

  • siamo in attesa di risposta alla nostra domanda di iscrizione al registro delle associazioni di promozione sociale della provincia di Monza e Brianza. Se la risposta fosse positiva, dovremo lavorare per poter essere destinatari del 5×1000
  • gli adempimenti “burocratici” (tonnellate di mail) iniziano ad essere parte importante del lavoro del direttivo, quando potrebbero essere spesso gestite da un gruppo di soci
  • la personalità giuridica è un obbiettivo importante, anche per la tutela della “testa” dei prossimi presidenti
  • i progetti che portiamo avanti sono tanti, ma non sempre li portiamo avanti al meglio: wiki@home langue da quasi un anno in attesa di energie fresche, Biblioteca e Musica avrebbero bisogno di essere più note e visibili
  • l’impegno dei soci non aumenta e i soci storici iniziano ad essere stanchi

Forse è l’ultimo punto quello che mi preoccupa di più. Se l’impegno dei soci non aumenta penso possa significare solo due cose: o la gente si iscrive per darci un supporto economico o non è d’accordo con quel che fa l’associazione. E’ per questo che quest’anno in assemblea mi piacerebbe incontrare più soci possibile, ma anche persone che non conoscono Wikimedia Italia o che la conoscono ma ne stanno alla larga; mi piacerebbe parlare e discutere e definire insieme gli obbiettivi di questo anno.

Infine la parte più difficile. Al momento c’è un unico candidato al direttivo, che ha dato la sua “indisponibilità” in tempi non sospetti. Ora che su Wikimedia Italia (e quindi in qualche maniera sul direttivo passato, sottoscritta in primis in quanto responsabile legale dell’associazione) pende la spada di una causa da 20 milioni di euro (tanto ci hanno chiesto di danni i sigg.ri Antonio e Giampaolo Angelucci per cose apparse su Wikipedia), non vedo troppi che smaniano. Vorrei ricordarvi, alla noia, se necessario, che Wikimedia Italia:

  • non è proprietaria del dominio wikipedia.org
  • non è proprietaria dei server su cui “gira” Wikipedia
  • non ha accesso ai server
  • non è né il capo né il responsabile di Wikipedia
  • non ha il controllo del contenuto di Wikipedia (nè, quindi, tramite accesso privilegiato né come scopo statutario)
  • ha un accordo con Wikimedia Foundation (il gestore di Wikipedia) che

chiarisce tutto ciò sono quasi stanca di dirlo a tutti.. ma del resto, è più facile far causa in Italia al primo che passa nella speranza di coinvolgerlo e dargli colpe che non ha, piuttosto che informarsi e imbarcarsi in una causa internazionale il cui foro competente è quello di San Francisco. In effetti la cosa che mi ha sconvolto più di tutto in questa vicenda è che non c’è stato alcun contatto preliminare né con l’associazione né con Wikimedia Foundation né con OTRS, solo e unicamente l’atto di citazione.

Spero di incontrarti a Roma, il 19 settembre. C’è molto da discutere, molto da fare, e molto bisogno di te.

Frieda

Eventi degli ultimi mesi

Biografilm Festival: Elliot Tiber modifica la pagina a lui dedicata su en.wikipedia (peccato che il computer si sia spento prima che avesse salvato).

Biografilm Festival: Elliot Tiber modifica la pagina a lui dedicata su en.wikipedia (peccato che il computer si sia spento prima che avesse salvato).

  • 4 settembre, Vicenza: Frieda ha partecipato a ECKM 09 con un intervento intitolato Open Knowledge Management – The wiki way, presentando come Wikipedia organizza e gestisce la conoscenza che raccoglie. L’intervento è durato mezz’ora (compresa una brevissima sessione di domande) e in sala c’erano circa 50-100 persone, provenienti da Università o aziende.
  • 3 settembre: abbiamo pubblicato un comunicato stampa: 5 anni, 5 milioni di file multimediali su Wikimedia Commons.

    Biografilm Festival: Andrea Romeo con la maglietta di Wikipedia.

    Biografilm Festival: Andrea Romeo con la maglietta di Wikipedia.

  • 11 luglio, Firenze: Frieda ha partecipato al Barcamp Palazzo Vecchio, raccontando il rapporto di amore-odio che c’è tra il mondo Wikimedia e Firenze.
  • 18 luglio, Brussels: Cruccone partecipa all’EU lobby meeting.
  • 5-6 giugno, Trento: Wikimedia Italia patrocina OSMit 2009 (sito ufficiale), la prima conferenza nazionale di Open Street Map. Hanno partecipato Frieda e Gvf, per discutere della possibilità che Wikimedia Italia funga da capitolo italiano di OSM Foundation. Al momento appaiono insuperabili gli ostacoli burocratici, si vedrà se e come è possibile risolverli. Nel frattempo continuiamo a registrare l’interesse di molti OSMappers verso la nostra associazione.
  • 10-14 giugno, Bologna: Biografilm Festival. Abbiamo partecipato per il secondo anno a questa manifestazione. Sono state effettuate varie interviste a personaggi presenti ed alcuni di essi sono venuti da noi a verificare di persona le voci scritte su di loro, tra cui Elliot Tiber e Paola Barbato. Le persone interessate alle spiegazioni sul funzionamento di Wikipedia erano invece poche. La maggior parte delle presenze di pubblico si è concentrata nelle giornate di venerdì e sabato, mentre per il resto il flusso di visitatori era più modesto. Sfortunatamente non era presente alcun musicista di rilievo, cosa su cui invece contavamo per promuovere il nostro progetto Wikimedia Musica… ma non ci scoraggiamo, in attesa di un’occasione più appropriata.
  • 24-28 giugno, Vicenza: la quarta (per noi) edizione di Festambiente si è rivelata stavolta… davvero piovosa! Il maltempo, indesiderato compagno delle cinque serate, ha drasticamente ridotto la presenza di pubblico. Non ha aiutato la posizione del nostro stand (davvero vicina al palco), necessaria per esigenze tecniche (la connessione). Quest’anno avevamo a disposizione, peraltro, una connessione assai più potente e stabile e, grazie ad uno sponsor da noi chiamato, è stata offerto il wi-fi gratuito nel parco. Grazie ad una conferenza di Luca Menini sull’ecologia del software libero, si sono presentate varie persone interessate a questo aspetto. Avevamo finalmente dei bei pannelli informativi su tutti i progetti Wikimedia (inaugurati un mese prima al festival delle libertà digitali e – per fortuna – impermeabili!), ma l’alta fedeltà del pubblico a questa manifestazione (sempre lo stesso) ci ha fatto registrare un interesse ridotto. Insomma a Festambiente abbiamo già seminato, dunque è il caso – l’anno prossimo – di pensare ad una presenza diversa, e magari ad altre manifestazioni nelle città vicine.

Prossimi eventi

  • 12- 13 settembre, Mantova: WikiAfrica e Lettera27 partecipano a Festivaletteratura organizzando tre incontri presso il Seminario Vescovile
    • Africani d’Europa/africani in Europa (sabato, ore 11:30)
    • L’ Africa a scuola (sabato, ore 17:15)
    • Diritti/esclusioni/appartenenze (domenica, ore 11:30)
  • 19 settembre, Roma: alle h. 14 presso i locali del CATTID della Sapienza Università di Roma (facoltà di Scienze Statistiche) si terrà l’assemblea dell’associazione, con rinnovo delle cariche sociali (dettagli).
  • Il processo di pianificazione strategica di Wikimedia per il 2009-2010 è chiamato a elaborare dei progetti per lo sviluppo del movimento Wikimedia nei prossimi cinque anni. Prosegue fino a settembre la fase in cui tutti (lettori e partecipanti ai progetti Wikimedia, e non solo) sono chiamati a fare specifiche proposte (in qualsiasi lingua): al momento ne sono state raccolte oltre 500. Per cogliere questa occasione, l’assemblea prevederà un momento di riflessione e discussione su questo processo e sul contributo che Wikimedia Italia può dare con la propria esperienza sul movimento Wikimedia in generale e sul proprio ruolo in esso nei prossimi anni.
  • 16 ottobre, Padova: a Palazzo del Bò si terrà la conferenza internazionale From Diderot to Wikipedia: an Epistemological Revolution?

Novità dai nostri progetti

Novità da Biblioteca

Per iniziativa di alcuni utenti a dir poco vulcanici sono in corso su Biblioteca le prime due interessantissime traduzioni collaborative: “Equitazione” di Henry Louis de Bussigny e “L’arte di ottenere ragione” di Arthur Schopenhauer. Se volete collaborare o avete in mente altri testi dal copyright scaduto che vi piacerebbe tradurre http://biblioteca.wikimedia.it/wiki/Pagina_principale

Novità dai progetti WMF

  • Wikibooks: Proposta accolta: creare un wikilibro specializzato sul piccolo paese di Bivona, con informazioni che non sarebbero adatte per le voci enciclopediche di Wikipedia. La necessità che abbia un taglio storico/geografico e non da guida turistica solleva l’eterno problema delle ricerche originali e delle fonti in Wikibooks.
  • Wikinotizie: Creata una pagina in Facebook per pubblicizzare il progetto.
  • Wikipedia: Nell’ultimo mese c’è stato un inconsueto picco di elezioni di nuovi amministratori, ben sei. Per via di dimissioni e decadenze di amministratori inattivi, il numero totale di amministratori resta intorno ai 95, poco più dei circa 90 di metà 2007.
  • Wikiquote: Riordinata la barra laterale per facilitarne l’uso, separando gli strumenti di navigazione da quelli di modifica.
  • Wikisource: Approfittando del progetto di pianificazione strategica per Wikimedia, stiamo sfruttando i nostri contatti con OpenAlexandria per migliorare le proposte per Wikisource nel senso di una prima implementazione di questo progetto di integrazione di tutte le biblioteche digitali anche collaborative attraverso OAI-PMH per costruire una biblioteca digitale la più vasta possibile. La proposta prevede l’implementazione di OAI-PMH in MediaWiki.
  • Wikiversità: Si è constatato un grosso problema di accoglienza e guida dei nuovi utenti, che spesso non vengono da altri progetti Wikimedia e sono quindi sprovvisti di qualsiasi competenza. La mancanza di punti di riferimento disorienta e scoraggia i più, che abbandonano dopo poco. Iniziato un percorso guidato per cominciare a migliorare la situazione.
  • Wikizionario: Stanno per cominciare le votazioni per scegliere il logo definitivo globale, fra le oltre 60 proposte arrivate.

La foto del mese

Biografilm Festival 2009: Petra Seeger modifica la voce a lei dedicata, appena creata (lei invece è riuscita a salvare).

Biografilm Festival 2009: Petra Seeger modifica la voce a lei dedicata, appena creata (lei invece è riuscita a salvare).

Vai alla posizione originale. Testo in CC-BY-SA + GFDL

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.