Skip to main content

Apollo e Dafne di Georg Händel

Apollo e Dafne (HWV 122) è una cantata profana composta da Georg Friedrich Händel tra il 1709 e il 1710. Händel iniziò il lavoro a Venezia nel 1709, e lo completò ad Hannover, dopo il suo arrivo nel 1710 per assumere l’incarico di maestro di cappella presso l’Elettore di Sassonia, il futuro re Giorgio I […]

“La Betulia Liberata” di Mozart

La Betulia Liberata (K 118) è un oratorio in due parti per solisti, coro e orchestra, composto nel 1771 (perciò a 15 anni) da Wolfgang Amadeus Mozart su testo di Pietro Metastasio e ispirato al biblico Libro di Giuditta. È l’unica composizione di questo genere realizzata dal grande maestro austriaco, in occasione di un suo […]

“L’Architettura” di Vitruvius Pollio

Il De architectura è l’unico integro testo latino di architettura e pertanto il più importante, tra i pochi giunti, in modo più o meno frammentario, fino a noi; l’influenza sulla cultura occidentale è dovuta soprattutto a questa sua unicità. Tuttavia l’influenza dell’opera di Vitruvio sui suoi contemporanei sembra sia stata molto limitata, anche perché il […]

Chi ha paura delle CyberTroop?

di Michele Pinassi Tutti abbiamo paura. La differenza sta nella domanda: paura di cosa? Frank Thiess La propaganda si adegua ai modi ed agli strumenti contemporanei, approdando nel cyberspazio, mondo virtuale dove quotidianamente si incontrano miliardi di persone. Che sia per gioco, per lavoro o per svago, la sempre maggiore presenza dei cittadini nel cyberspazio […]

Chi ha paura delle CyberTroop?

di Michele Pinassi Tutti abbiamo paura. La differenza sta nella domanda: paura di cosa? Frank Thiess La propaganda si adegua ai modi ed agli strumenti contemporanei, approdando nel cyberspazio, mondo virtuale dove quotidianamente si incontrano miliardi di persone. Che sia per gioco, per lavoro o per svago, la sempre maggiore presenza dei cittadini nel cyberspazio […]

“Novelle” di Miguel de Cervantes Saavedr

L’immensa fama del Don Chisciotte ha indotto a lasciare in ombra queste Novelle, che sarebbero invece bastate a rendere grande il nome del Cervantes, il quale crea in esse un nuovo tipo di forma d’arte d’insolita e straordinaria bellezza, un nuovo mondo poetico. «Un vero tesoro di diletto e d’insegnamento» scriveva il Goethe. Composte, pare, fra […]